Tante persone mi hanno sempre chiesto perché mi trucco e cosa è per me il make-up.

Mi sono avvicinato a questo mondo perché volevo coprire le mie ‘imperfezioni’. E poi me ne sono innamorato. E’ stato amore a primo tocco di illuminante.

Adesso però il make-up è anche arte, la via in cui posso esprimere me stesso, il modo in cui posso essere veramente io. Non ci sono limiti, regole, ognuno può essere chi vuole, può indossare quello che vuole. Se voglio mettermi un rossetto verde alle 8 del mattino, perché no? Se voglio mettermi l’illuminante in modo che mi vedano pure dallo spazio, perché no? Se voglio attaccarmi un pennello in fronte e sembrare un unicorno che ce l’ha moscio, perché no?

So che c’è tanta gente che si trucca solo per essere più bella, per apparire al meglio. Però è un peccato fermarsi solo all’aspetto esteriore. E dirlo del make-up sembra una stron**ta, perché si basa appunto sul tuo aspetto. Eppure mi ha aperto la mente. Mi ha cambiato. Sicuramente in meglio.

Questo è un’argomento enorme, lunghissimo e ha un sacco di sfaccettature. E credo non ci sia cosa più bella. Per questo ho deciso di creare una rubrica che firmerò con #makeupstories !

XOXO, alla prossima puntata!

By Gabriel

Iscriviti alla newsletter
per non perderti neanche
un aggiornamento ♡

Pin It on Pinterest

Share This